22 Novembre 2017


Ferita di Parola
di Riccardo Cannone

Ferita di Parola

di Riccardo Cannone

Proiezione del lungometraggio sul tema della violenza di genere

A seguire incontro con l’autore

 

Mercoledì 22 novembre, alle ore 18.15, presso il Laboratorio Urbano di Bisceglie, al 2° piano di Palazzo Tupputi, in via Cardinale Dell’Olio, in occasione della settimana dedicata al tema della violenza di genere, il comitato territoriale Arcigay Barletta-Andria-Trani “Le Mine Vaganti”, in collaborazione con il Cineclub Canudo e con il patrocinio del Comune di Bisceglie, promuove la proiezione del lungometraggio “Ferita di parola” del regista Riccardo Cannone.

Riccardo Cannone scrive e dirige film brevi, spettacoli dal vivo, documentari; ha firmato scenografie per il cinema e costumi per il teatro di ricerca; ha lavorato come aiuto regista in diversi lungometraggi per il cinema e la televisione. Nato ad Andria, laureato con lode al Dams, ha curato uno studio sul castrato andriese Carlo Broschi-Farinelli, e su Giorgio Pastina, regista nato ad Andria nel 1905; conduce laboratori di teatro e di cinema.

Proprio da uno di questi laboratori, svolto durante l’intero anno scolastico, nasce “Ferita di Parola”: venti studenti del liceo scientifico “Riccardo Nuzzi” e dal liceo classico “CarloTroya” di Andria hanno scritto, interpretato, organizzato e promosso un film di non professionisti. Il film, realizzato da diciassettenni sotto la direzione del regista tutor, tratta della vita di diciassettenni andriesi seguendo il fil rouge di un drammatico episodio di violenza di genere tra minorenni in una cornice di bullismo omofobico. Versi di Arthur Rimbaud e brani di musica composti per il film da ex liceali diciannovenni contribuiscono a rendere la complessità della adolescenza.

“Ferita di Parola” è stato prodotto grazie alla Banca di Credito Cooperativo di Andria e ad un gruppo di imprenditori privati sensibili alle tematiche trattate; fotografia, montaggio e suono sono stati realizzati da non professionisti del cinema sotto la direzione del regista. Hanno collaborato al film il centro antiviolenza “Riscoprirsi” di Andria e il Commissariato di Polizia locale. La produzione esecutiva del film è dell’associazione Malearti.

 

Proiezione / Incontro

22 NOVEMBRE 2017

18.15
Ingresso gratuito

unnamed
340 6131760

info@palazzotupputi.it

Comunicato stampa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Vai alla Cookie Policy completa | Chiudi